il Bo e il Jo

BO

Il bō (棒 : ぼう) è un bastone lungo circa 180 centimetri usato nel combattimento, solitamente costruito in legno o bambù. Il bō standard è talvolta chiamato rokushakubo (六尺棒). Il nome è composto dalle parole giapponesi roku (ossia "sei"), shaku (un'unità di misura giapponese) e bō (cioè "bastone"). Quindi rokushakubō indica un'asta di legno lunga sei shaku (181.8 cm). Altri tipi di bō sono di diversi materiali, leggeri, pesanti, rigidi o flessibili, da un semplice pezzo di legno raccolto per strada ad armi ornamentali decorate artisticamente. 

UTILIZZO
L'arte marziale dell'uso del bō è detta bōjutsu (棒術, arte del bastone). Il principio d'uso è l'aumento della forza del colpo tramite la leva. Vengono utilizzati fendenti e colpi di punta, oltre a tecniche di disarmo e di immobilizzazione, nonché leve articolari. Anche se la tecnica odierna più diffusa è fondamentalmente di derivazione giapponese, esistono arti marziali che utilizzano il bastone in praticamente tutti i continenti: in Italia vi è ad esempio la scuola del bastone siciliano, o paranza, oggi integrata nel liu-bo. I movimenti prodotti dall'utilizzo del bō compongono spesso cerchi, semicerchi e sfere, difendendo l'utilizzatore dagli avversari da ogni lato, tenendoli lontani e permettendo di attaccarli senza che possano avvicinarsi.



JO
Il jō' (杖:じょう, jō?) è un bastone in legno, approssimativamente lungo 1.276 m, usato in diverse arti marziali giapponesi, in cui solitamente viene nominato jōjutsu o jōdō.

Il jō staff è più corto del bō e oggi viene ancora usato dalle forze dell'ordine giapponesi. Nell'aikido esiste una serie di tecniche chiamate aiki-jō usate per illustrare ai principianti l'uso dell'arma 


 

  • Facebook
  • YouTube WJJF PMA Italia
  • Instagram WJJF PMA